E dopo tanto tempo… Catan! Ci piace ancora?

elflum_spaccone Questa settimana abbiamo avuto modo di incontrare alcuni amici che, vivendo a Londra come Francesca Alotta, vediamo ormai di rado. Solitamente la prassi è una serata nella loro camera in affitto, aggiornamenti sullo status della famiglia, del territorio e del lavoro (se ci sono aggiornamenti ovviamente) e una partita a Coloni di Catan.

panda_normalePer giocatori ormai esperti come noi, rimettere sul tavolo un gioco così vecchio è come andare a una di quelle riunioni coi parenti che non vedi mai, e al cui solo pensiero inizi a far rotolare gli occhi e chiederti “non potevamo fare altro”?

elflum_feliceIn realtà non abbiamo mai perso affetto verso i coloni di catan, anzi lo abbiamo spesso difeso da tante e tante critiche che il german gamer duro e puro riversa veementemente nei forum.

panda_normaleSolo che abbiamo tanti altri giochi da far provare! Non facciamo altro che accumulare e accumulare…

elflum_spacconeAspetta di chi sarebbe la colpa?

panda_normaleEhm… entrambi?

elflum_spacconeSe ci fosse stato un montepremi in palio lo avresti perso tra le risate generali del pubblico.

panda_broncioLa solita gentilezza.

elflum_felicePur amando ancora oggi Catan, effettivamente è impossibile non notare come ci siano tanti aspetti che farebbero storcere il naso agli editor, figuriamoci ai giocatori.

panda_normaleIl setup ad esempio è già drammatico di suo. Per una partita a sei giocatori ci vuole abbastanza spazio e le tessere terreno andrebbero disposte casualmente, creando degli squilibri tra una zona e l’altra. Noi risolviamo la vicenda scambiando di posto qualche tessera, in maniera che non ci siano zone con lo stesso tipo di terreno. Ricordo che per qualche tempo abbiamo usato una app che si chiamava Better Settlers che mostrava una disposizione delle tessere e dei numeri ottimale.

elflum_spacconeApp che poi era stata rimossa dallo store per motivi di diritti. Non so se adesso è di nuovo disponibile. A proposito di numeri: anche la disposizione di questi è casuale. E anche qui si risolve sistemando manualmente i numeri in maniera tale che quelli rossi non siano troppo vicini tra loro.

panda_normaleIn realtà nella versione base i token coi numeri hanno sul retro hanno delle lettere in maniera tale che, disposti nel corretto ordine, si abbia una disposizione più equilibrata. Ma noi ovviamente abbiamo la versione super-mega-figa interamente in legno e quei token sul retro non hanno nulla.

interesse-ludico-panda-catan002

elflum_spacconePer quanto possano essere equilibrate la disposizione di tessere terreno e numeri, in realtà potrebbe non contare granché. Perché l’approvigionamento delle risorse è in balia dei dadi. Potreste avere un 6 o un 9 ad esempio e questi numeri potrebbero non uscire con la frequenza che vi aspettate. Ed è difficile che le risorse siano tutte disponibili e frequenti in diversi momenti del gioco. Nella nostra partita ad esempio c’era poca legna perché tra i numeri con i quali poteva uscire la legna uno era difficile uscisse (12) un altro usciva poco (5).

panda_normale La disposizione iniziale della prima coppia di colonia e strada. Aiuto! Se si gioca in quattro e si è ultimi a piazzare è meglio non guardare il tavolo, perché è sicuro che vi soffieranno i numeri più interessanti.

elflum_spaccone E con la mia solita fortuna, ero io l’ultimo, e giocavamo in sei. L’ultimo giocatore però ha un vantaggio che nessun’altro giocatore ha sul tavolo. Ovvero può piazzare le due colonie e le due strade consecutivamente. Il dubbio però è atroce: in teoria conviene mettere le strutture assieme, attaccate, così si è facilitati nel prendere i due punti bonus per la strada più lunga. Però preferisco non farlo perché se un giocatore ti chiude entrambi gli sbocchi hai praticamente finito di giocare. Meglio allora metterli separati, ma di quanto? Se sono troppo vicini c’è lo stesso problema di cui sopra, se sono troppo lontani è facile continuare a sviluppare solo una delle due strutture, ignorando l’altra.

panda_broncio E sei comunque l’ultimo a giocare, uno svantaggio non da poco! Per ovviare a questo problema si è ricorso a uno stratagemma che un po’ rompe il gioco: si può costruire al di fuori del proprio turno, appena un turno finisce e prima che il giocatore successivo tiri i dadi. Una cosa che effettivamente risolve il problema di essere ultimo ma che a lungo andare rende quasi inutili i propri turni, dato che a volte si tirano i dadi, non si riceve nulla e si passano i dadi al giocatore successivo.

elflum_risolutoIl paradosso succede quando un giocatore vince costruendo fuori dal proprio turno. In quei casi come dice Zerocalcare: stacce.

interesse-ludico-panda-catan003

panda_normaleIl problema maggiore rimane sempre il dado. Io non sono riuscita a fare quasi nulla di quello che volevo proprio perché i dadi non mi erano favorevoli e le risorse non arrivavano. Poi c’è l’incubo del 7, con giocatori imbarazzati che non vogliono fare torto e i poveretti vittime del predone che la prendono quasi sul personale. O le volte in cui esce lo stesso numero per più di due/tre turni. Senza che ti arrivi nulla in mano Certo c’è la fase del commercio ma…

elflum_spaccone Ti ritrovi sempre al tavolo qualcuno che se ne approfitta. La legna esce di rado? Dammi due risorse in cambio di una! Oppure aspetta, uso la carta sviluppo monopolio, datemi tutto!

panda_irritataGuarda che quello che se ne approfittava eri tu!

elflum_felicePerché giocare a I coloni di Catan oggi allora?

panda_broncioStai cambiando discorso, non hai nemmeno un minimo di pudore.

elflum_felicePerché nonostante abbia diversi difetti che giochi successivi sono riusciti a eliminare del tutto, Catan resta divertente. Ovviamente resta un ottimo gateaway, perché è leggero e instilla nella mente dei neofiti tanti argomenti ricorrenti come la gestione risorse, cercare una strategia per fare i punti vittoria e l’interazione diretta durante la fase di commercio. Quest’ultima fase tra l’altro è una delle cose migliori che si sia mai vista in un gioco in scatola, e fa capire bene, magari a livello subconscio, perché si parla di gioco intelligente.

panda_normaleIo non uso mai il commercio. A ben pensarci, non conviene scambiare, se non nelle fasi iniziali, perché si finisce per avvantaggiare l’avversario inutilmente.

elflum_risolutoCerto, ma rimane il fatto che è facile andare oltre al gioco, scherzare tra amici e farsi tante risate. Uno dei giocatori era inglese non parlava in italiano. Quando gli ho chiesto del carbone la parola ore mi è uscita con una pronuncia strana e sembrava whore. Quindi quando ho detto “i want a whore” beh…

panda_normaleI soliti volgari, meno male che io alzavo la media.

elflum_spaccone

panda_broncioPerché mi fissi?

elflum_feliceOvviamente bisogna prendere Catan per quello che è e non pretendere troppo. Ma non esagero quando dico che ci sono giochi più seri, dritti e meccaniche più profonde che mi divertono molto meno. Quindi la domanda non è tanto se ci sono giochi migliori de I Coloni di Catan, ma se ha ancora senso giocarci oggi, nel 2017, se diverte ancora. E la risposta per noi è sì. E per voi?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...